Distribuzione Gas

asm vigevano e lomellina s.p.a. gestisce l’attività di distribuzione del gas naturale in modo neutrale, senza favorire alcuna società di vendita del gas, in accordo alle regole emanate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per favorire la concorrenza nel settore dell’energia.

A tal proposito asm vigevano e lomellina s.p.a. ha adottato un Codice di Comportamentoper i propri dipendenti e collaboratori: tale codice contiene le regole comportamentali che devono essere rispettate da tutto il “personale coinvolto” (vale a dire il personale che potrebbe entrare a contatto con le Informazioni Commercialmente Sensibilinell’ambito delle proprie attività)

Codice di rete

Il Decreto Legislativo 164/2000 (Decreto Letta) ha assicurato, a tutti i soggetti aventi diritto, libertà di accesso al sistema di distribuzione gas pertanto le imprese di distribuzione hanno l’obbligo di permettere l’accesso alle reti a coloro che ne facciano richiesta, nel rispetto delle condizioni di accesso previste dal decreto medesimo e dalle deliberazioni emanate dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Con la deliberazione n. 138/04, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha definito i criteri di “Adozione di garanzie per il libero accesso al servizio di distribuzione del gas naturale e di norme per la predisposizione dei codici di rete”.

Con la delibera n. 108/06 del 6 giugno 2006, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha approvato il Codice di rete tipo per il servizio di distribuzione del gas (CRDG) e aggiornato la deliberazione n. 138/04 recante criteri di libero accesso alle reti di distribuzione locali.
Il CRDG è un atto di fondamentale importanza per lo sviluppo del mercato del gas in quanto è lo strumento contrattuale con cui vengono regolati e profondamente chiariti i rapporti tra le imprese che gestiscono gli impianti di distribuzione e le imprese di vendita e i grossisti che utilizzano l’impianto medesimo.

asm vigevano e lomellina s.p.a. ha adottato il Codice di rete tipo per la distribuzione del gas naturale al fine di offrire in maniera neutrale e non discriminante il servizio di distribuzione a tutti i soggetti aventi diritto.

L’elenco delle imprese che hanno aderito al Codice di rete tipo è disponibile al seguente link: http://www.autorita.energia.it/it/gas/codicerete/crdg/elenco_crdg.htm

Tariffe Gas Distribuzione

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha introdotto, con la delibera 573/2013/R/gas, il “Testo unico della regolazione della qualità e delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2014-2019” nel quale ha avviato la nuova “Regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2014-2019 (RTDG 2014-2019)”.

La nuova struttura tariffaria, ai sensi degli artt. 28 della suddetta Delibera, prevede:

  • l’istituzione di sei ambiti tariffari nazionali in cui trovano applicazione le tariffe per il servizio di distribuzione e misura;l’Ambito Nord Orientale è l’ambito tariffario nel quale opera asm vigevano lomellina s.p.a.;
  • l’istituzione, per ciascuno dei sei ambiti, di una tariffa obbligatoria composta dalle seguenti componenti:
  • T1 (dis), espressa in Euro/punto di riconsegna: è destinato alla copertura di quota parte dei costi di capitale relatvi al servizio di distribuzione;
  • T1 (mis), espressa in Euro/punto di riconsegna: è la quota fissa destinata alla copertura dei costi operativi e di capitale relativi al servizio di misura ed è differenziato per ambito tariffario;
  • T1 (cot), espressa in Euro/punto di riconsegna: è la quota fissa destinata alla copertura dei costi del servizio di commercializzazione ed è uguale in tutto il territorio nazionale;
  • T3 (dis), espressa in Euro/smc: è la quota variabile, articolata in 8 scaglioni definiti dalla Tabella 5 della medesima delibera, destinata alla copertura dei costi operativi e di una quota parte dei costi di capitale che non trovano copertura dall’applicazione delle quote fisse dell’elemento T1(dis);
  • RE (Eurocent/Smc), alimenta il fondo per misure ed interventi per il risparmio energetico e l’utilizzo delle fonti rinnovabili nel settore del gas naturale;
  • RS (Eurocent/Smc), a copertura degli oneri gravanti sul Conto per la qualità dei servizi gas;
  • GS (Eurocent/Smc), a copertura del sistema di compensazione tariffaria per i clienti economicamente disagiati;
  • UG1 (Eurocent/Smc), a copertura di eventuali squilibri del sistema di perequazione e a copertura di eventuali conguagli;
  • UG2 alimenta il conto per la gradualità della componente di commercializzazione della vendita al dettaglio gas (delibera ARG/gas 64/09, articolo 6). E’ suddivisa in: quota fissa (espressa in Euro/Punto di riconsegna/anno) e da una quota variabile (espressa in Euro/Smc) differenziata per gli scaglioni di consumo.
  • UG3 a copertura degli oneri connessi all’intervento di interruzione.
  • l’applicazione di un nuovo coefficiente per la correzione delle misure in condizioni standard denominato “C” qualora il punto di riconsegna non sia dotato di apparecchiatura per la conversione delle misure alle condizioni statndard, con esposizione dei volumi in fatturazione sempre nell’unità di misura Smc (Standard metri cubi).

Le componenti tariffarie T1 e T3 vengono adeguate con cadenza annuale dall’AEEG, mentre le voci a copertura di oneri di sistema UG1, GS, RE ed RS possono subire variazioni trimestrali.

Listino delle prestazioni e dei costi

A decorrere dal 01 gennaio 2014, le prestazioni ai Punti di riconsegna richieste e successivamente erogate ai sensi delle deliberazioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas n. 574/2013/R/gas e 40/04 e s.m.i per l’attività di distribuzione e misura del gas, saranno fatturate alle società di vendita utilizzando i prezzi unitari dell’Elenco Prezzi riportati in allegato.

Livello di qualità commerciale

Ai sensi del Testo Unico delle disposizioni della regolazione della qualità e delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas naturale per il periodo di regolazione 2014-2019 (TUDG) previsto dalla Delibera 574/2013/R/gas, asm vigevano e lomellina s.p.a. rispetta le disposizioni contenute nella Sezione III della RQDG (Qualità commerciale del servizio gas) per l’impianto di distribuzione del Comune di Vigevano.

Si allegano di seguito le Tabelle E e F relative ai livelli specifici di qualità commerciale previste dall’art. 56 del RQDG.

Tabella E – Livelli specifici di qualità commerciale del servzio di distribuzione

Tipologia di dati tecnici richiesti Standard specifico
Tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 40, per l’esecuzione di lavori semplici
15 giorni lavorativi
Tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 40, per l’esecuzione di lavori complessi
30 giorni lavorativi
Tempo massimo di preventivazione per l’esecuzione di lavori semplici di cui all’Articolo 41
10 giorni lavorativi
Tempo massimo di attivazione della fornitura di cui all’Articolo 43
10 giorni lavorativi
Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente di cui all’Articolo 44
5 giorni lavorativi
Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità di cui all’Articolo 45
2 giorni feriali
Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità di cui all’Articolo 43.5
2 giorni feriali
Tempo massimo di verifica del gruppo di misura su richiesta del cliente finale di cui all’Articolo 46
20 giorni lavorativi
Tempo massimo di sostituzione del gruppo di misura guasto di cui all’Articolo 47
5 giorni lavorativi
Tempo massimo di verifica della pressione di fornitura di cui all’Articolo 48
10 giorni lavorativi
Tempo massimo di ripristino del valore conforme della presione di fornitura di cui all’Articolo 49
1 giorno solare
Fascia di puntualità per appuntamenti di cui all’Articolo 52 (inclusi gli appuntamenti posticipati di cui all’Articolo 54)
2 ore
Tempo di raccolta della misura in caso di misuratore accessibile di cui all’Articolo 53 Per tipologia di cliente secondo l’articolo 14, comma 14.1, del TIVG

Tabella F – Livelli specifici di qualità commerciale riferiti al tempo di messa a disposizione del venditore di dati tecnici

Tipologia di dati tecnici richiesti Standard specifico
In caso di dati tecnici acquisibili con lettura di un gruppo di misura
10 giorni lavorativi
In caso di altri dati tecnici 15 giorni lavorativi
Informazioni commercialmente sensibili

ASM Vigevano e Lomellina S.p.A. gestisce l’attività di distribuzione del gas naturale in modo neutrale, senza favorire alcuna società di vendita del gas, in accordo alle regole emanate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per favorire la concorrenza nel settore dell’energia.
ASM Vigevano e Lomellina ha adottato un Codice di Comportamento per i propri dipendenti e collaboratori: tale codice contiene le regole comportamentali che devono essere rispettate da tutto il “personale coinvolto” (vale a dire il personale che potrebbe entrare a contatto con le “informazioni commercialmente sensibili” nell’ambito delle proprie attività).
In ottemperanza all’art. 19.3 del “Testo integrato delle disposizioni dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico in merito agli obblighi di separazione (UNBUNDLING) funzionale per le imprese operanti nei settori dell’energia elettrica e del gas (TIUF)” di cui alla deliberazione 296/2015/R/com dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, si comunica che, nell’ambito di processi non regolati con controparti commerciali, ovvero processi non gestiti tramite il Sistema Informativo Integrato né definiti nel contenuto da specifici provvedimenti dell’Autorità, la messa a disposizione delle informazioni commercialmente sensibili relative all’attività di distribuzione avviene esclusivamente a seguito di una richiesta effettuata tramite il modulo denominato “Modulo richiesta di accesso a ICS” appositamente predisposto. La richiesta deve essere redatta secondo i seguenti criteri che sono vincolanti ai fini dell’accettazione della domanda;.
• indicazione della Società richiedente
• data della richiesta
• indicazione della persona di riferimento della società richiedente
• ruolo svolto dalla persona di riferimento della società richiedente
• descrizione dettagliata dei dati richiesti
• motivo della richiesta
Tale modulo deve essere trasmesso attraverso il canale di posta elettronica certificata; in caso di indisponibilità del sistema di posta elettronica certificata, possono essere utilizzati i canali alternativi fax, posta elettronica e posta.
ASM Vigevano e Lomellina S.p.A. mette a disposizione i seguenti recapiti:
• Posta elettronica certificata: comunicazioni@pec.asmvigevano.it
• Fax: 0381 82794
• Posta elettronica: asmvig@asmvigevano.it
• Posta ordinaria: ASM Vigevano e Lomellina S.p.A, Viale Petrarca 68, 27029 Vigevano (PV)
Tutte le richieste ricevute verranno sottoposte ad una valutazione di ammissibilità sulla base delle procedure aziendali definite dal Gestore Indipendente, l’esito della quale verrà fornito attraverso il medesimo canale di comunicazione utilizzato dal richiedente.
In caso di esito positivo, le informazioni che concernono l’attività di distribuzione del gas naturale per i processi non regolati dall’Autorità verranno fornite, ogni qualvolta sia possibile, in formati compatibili con quanto definito per i medesimi campi all’interno di flussi informativi già standardizzati dall’Autorità o scambiati attraverso il Sistema Informativo Integrato.

ALLEGATI

PDFInformazioni commercialmente sensibili

PDFModulo richiesta di accesso Informazioni Commercialmente Sensibili

PDFCodice di comportamento